La sanità in Sudafrica

Sanità in SudafricaEssendo la situazione sanitaria del paese buona, i turisti in partenza dall’Italia non sono soggetti ad alcun tipo di vaccinazione. È prevista la vaccinazione contro la febbre gialla per le persone provenienti da zone infette e con un’età maggiore di un anno. Viene però consigliato di fare la profilassi antimalarica, essendoci il rischio di poterla contrarre, soprattutto nella sua forma maligna da P. Falciparum, nei veld con una bassa altitudine della Provincia di Mpumalanga (compreso il Parco Nazionale Kruger), della provincia del Nord e del nord-est del KwaZulu/Natal, fino ad arrivare al fiume Tugela, in direzione sud. I mesi più a rischio sono quelli che vanno da ottobre a maggio. Si raccomanda la profilassi a base di Meflochina (Lariam), tenendo comunque conto che esistono delle controindicazioni che bisogna valutare caso per caso con il proprio medico personale. Si è verificata resistenza alla Clorochina.   Norme Sanitarie In città l’acqua è potabile, mentre nelle altre zone del paese bisogna sterilizzarla in quanto il più delle volte è contaminata. Per quanto riguarda il latte (che viene pastorizzato), i latticini, la carne, il pollame, i frutti di mare, la frutta e le verdure che si trovano sul posto sono in genere sicuri e tutti commestibili. Non è tuttavia possibile escludere una possibilità di contrarre malattie prese tramite cibi e bevande inquinati, ed è quindi consigliabile mangiare i cibi cotti sul momento, bere esclusivamente dalle lattine o dalle bottiglie sigillate (questo solo in determinate zone), non fare uso di ghiaccio e non acquistare prodotti alimentari dai venditori di strada. Vivamente sconsigliato è consumare la frutta e la verdura cruda e non disinfettate. Se dovesse sopraggiungere la diarrea, bisogna bere molta acqua minerale e succhi di frutta; nel caso di persistenza è consigliabile chiamare un medico. Le malattie più diffuse nel paese sono il tifo, le febbri tifoidi, paratifoidi e le amebiasi. Ad alto rischio endemico in tutto il Sudafrica sono le epatiti A e B. Il colera si può prevenire seguendo le stesse regole date per quanto riguarda i cibi e le bevande inquinate, gli unici casi riportati sono comunque stati riscontarti nella zona dello Swaziland dovuti all’esodo della popolazione dal Mozambico. Poco rischiose per il turista sono le malattie quali la febbre emorragica di Crimea-Congo, le febbri da zecche e la febbre della Rift-Valley; questo però non vuol dire che siano da sottovalutare, e come prevenzione si possono usare dei repellenti da spalmare sulla pelle e gli insetticidi da spruzzare negli ambienti (proprio a causa del fatto che vengono causate dalle punture di zecche e insetti vari). Una malattia tipica del Sudafrica, in particolar modo del nord e dell’est, è la schistosomiasi per cui si consiglia di non farsi il bagno nelle acque interne, nei fiumi e nei laghi d’acqua dolce ed essere dotati di scarpe adatte. Si possono usare tranquillamente le piscine trattate con cloro e depurate. La rickettosi (tick fever) è un’altra malattia non molto comune. Il rischio di rabbia nelle zone rurali del paese esiste: se malauguratamente si venisse morsi da qualche animale affetto bisogna lavare subito e molto bene la ferita con dell’acqua e del sapone ed andare nella prima struttura sanitaria disponibile. Bisogna procurarsi delle scarpe adatte per evitare di venire morsi da qualche serpente, e chiedere gli antidoti necessari sul posto. Particolare attenzione va prestata anche ai ratti e a tutti i roditori, a causa di qualche caso segnalato di peste, anche se non c’è un rischio particolare per il turista. Un’assicurazione sulla salute va prontamente stipulata prima del viaggio. Sono presenti nel Paese ottime strutture sanitarie.   Informazioni utili Per un viaggio in Sudafrica, i cittadini italiani devono avere con sé un passaporto valido 6 mesi.
VALUTA / BANCHE / POSTE
Il Rand (R) è la moneta ufficiale del Paese e si suddivide in 100 centesimi. Le banconote hanno il taglio di 5, 10, 20, 50, 100, 200 rand mentre le monete sono da 1, 2, 5, 10, 20, 50 cent e 1, 2 e 5 R. L’euro è cambiato a circa 6,71 rand. Esiste il limite di 500R per l’importazione e l’esportazione. Tutte le principali carte di credito (come Visa, MasterCard, American Express, Citibank, Diners Club) e i travellers’ chèque sono accettati in tutti i migliori hotel, ristoranti e negozi. Le banche generalmente adottano i seguenti orari: dal lunedì al venerdì 9-15.30. In gran numero aprono anche il sabato dalle 8.30 alle 11. Gli sportelli postali invece praticano questi orari: dal lunedì al venerdì 8.30-16.30, sabato 8-12. Il servizio offerto dalle poste è un po’ lento ma tutto sommato efficiente. All’interno dei più grandi hotel si può trovare il servizio postale. Il costo per spedire una lettera in Europa, che non superi i 20g, è di 900 lire, a cui si aggiungono 350 lire per l’invio aereo; per spedire una cartolina il prezzo è invece di 1R. Per imbucare la propria posta basta cercare in giro le cassette pubbliche rosse (non ce ne sono molte) mentre i francobolli si comprano in tutti gli uffici postali.

CHIAMATE TELEFONICHE
Chiamate Italia - Sudafrica
: digitare il prefisso internazionale 0027, l’indicativo urbano senza lo zero, infine il numero che si vuole chiamare.

Chiamate Sudafrica - Italia : digitare il prefisso internazionale 0939, l’indicativo urbano con lo zero, infine il numero che si vuole chiamare.
Naturalmente si può chiamare dagli alberghi avendo a disposizione un servizio migliore, ma i prezzi sono più alti. Un buon servizio viene offerto dalla telefonia pubblica dove i telefoni vanno a schede prepagate dal valore di R10 che si possono acquistare sia in aeroporto che in tutti i centri commerciali.

FUSO ORARIO
Il Sudafrica è avanti di un’ora rispetto all’Italia, mentre non esiste alcuna differenza nel periodo estivo e con la nostra ora legale.

ELETTRICITÀ
La corrente è a 220/230 Volt. Nella città di Pretoria invece la corrente è a 250 Volt, e a Port Elizabeth a 220/250. Si consiglia di portare da casa un adattatore, dato che le prese hanno tre spinotti rotondi ed è difficile trovarne sul luogo. Molto facile è invece procurarsi cavi per computer portatili e caricabatterie andando nei negozi di elettronica di tutte le grandi città.

    

Voli economici per il Sudafrica seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...