Geografia Sudafrica

Geografia del SudafricaIl Sud Africa è topograficamente una grande piattaforma che si espande su quasi tutto il paese, separata dai territori ad un dislivello più basso della Grande Scaprata. Composta quasi completamente dall’antica roccia del sistema Karoo (è una regione che comprende diverse province del paese, principalmente arida e semi-arida), la cui formazione risale tra i 320 e i 208 milioni di anni fa. La regione basaltica del Lesotho è la zona più alta (arriva a toccare i 2440 m) della piattaforma e si trova ad est, mentre il deserto del Kalahari, ad ovest, tocca solo i 600 m d’altezza. Al centro si trovano le Highveld, la cui altezza si aggira tra i 1200 e i 1800 metri. La regione del Grande Karoo si trova a sud del fiume Orange.

Panoramica

La Grande Scarpata (che nella lingua locale ha diversi altri nomi) è la conformazione più lunga e continua di tutto il Sud Africa, ed offre dei panorami stupendi e unici al mondo. Essa parte da nord est (dove è conosciuta con il nome di Transvaal Drakensberg, il termine berg o berge, nella lingua afrikaans, vuol dire montagna) fino ad arrivare a sud. Qui segna i confini tra le province di KwaZulu-Natal e Free State, e tra la provincia di KwaZulu-Natal e il Lesotho. In questa zona tocca le altezze di 3000 metri, e si trovano le cime più alte di tutto il paese, come Mont aux Sorces (3299 metri). In questa zona il massiccio montuoso si chiama sia Khahlamba in lingua zulu che Natal Drakensberg. Proseguendo verso sud, questa conformazione montuosa divide il Lesotho dalla regione del Tanskei, nelle province orientali. Quando inizia a toccare altitudini inferiori, ovvero tra i 1500 e i 2400 metri, il massiccio cambia nome in Stromberg e inizia a virare verso ovest. Andando in quella direzione si chiama sia Nuweveld Range che Roggeveld Mountains, e fa più o meno da confine tra le province Northern Cape e Western Cape. Arrivando ad ovest, vicino a Mount Bokkeveld e Mount Kamies (di circa 1700 metri), inizia la sua fine e non si distingue più molto bene. A sud ovest del Sud Africa si trova una zona composta da antiche montagne, con delle cime che vanno dai 1000 ai 2300 metri. All’interno si trovano i massici del Tsitsikama, Outeniqua, Great Swart, Lange, Seder, Drakenstein e le montagne Hottentots Holland, fino a trovare la Table, vicino a Città del Capo. Nella zona a nord e in quella a sud la Grande Scarpata è topograficamente poco omogenea. È raro infatti trovare delle pianure aperte, presenti in gran parte a nord ovest nel Free State e in piccole aree come ad esempio le Springbok Flats (a nord della città di Pretoria). Sono decisamente più usuali le montagne, le creste e le vallate profonde.  

Panoramica seconda parte

Piccole pianure sulla costa si possono trovare andando dal mare alla Grande Scarpata, tranne che nella zona di KwaZulu-Natal, dove, a nord della provincia di Western Cape, la pianura riesce a raggiungere un’ampiezza di 50 miglia. Le coste, che si allungano per quasi 2798 km, sono formate da tipici pendii che salgono rapidamente all’interno. In un’era geologica non molto lontana la maggior parte delle coste sono aumentate in altezza rispetto al livello del mare. Ecco perché non ci sono molte valli fluviali ed anse lungo le coste; la laguna di Knysna nel Western Cape e i fiumi Buffalo a East London fanno eccezione. Si possono trovare tantissime strisce di spiaggia molto lunghe. Il mare con le sue maree ha formato promontori e lingue di terra nel KwaZulu-Natal. La formazione di baie chiuse in zone diverse, hanno reso possibile il formasi di habitat naturali perfetti per poter far vivere degli uccelli, che le hanno fatte diventare i loro santuari. I più noti sono l’estuario del St. Lucia e la baia di Richard a Durban. Il fiume Orange, con i suoi affluenti, attraversa la maggior parte del paese, risalendo dagli altopiani del Lesotho fino ad arrivare, dopo 2090 km, nell’Oceano Atlantico. Degni di nota sono anche i fiumi Caledon e Vaal. Nella zona a nord di Witwatersrand (composta da terre poste in alto rispetto all’altopiano che le circonda, lunghe 100 km circa, alte al massimo 610 metri, e all’estremo nord est del paese) passa il fiume del Limpopo e i suoi affluenti più importanti come Krokodil, Magalakwena, Luvuvhu, Olifants. La zona che si trova tra i massicci montuosi e il mare, a sud del fiume Olifants, è percorsa da innumerevoli fiumi: Komati, Pongola, Mfolozi, Mgni e il Tugela (quest’ultimo è il più grande e con la portata d’acqua più ampia di tutto il paese). I fiumi a sud sono Mzimvubu, Great Kei, Great Fish, Sundays, Gourits. A Western Cape scorrono invece i fiumi Bree e Berg. La maggior parte dei fiumi del Sud Africa non sono navigabili a causa della poca portata d’acqua. 

Voli economici per il Sudafrica seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...